Una Panca Piana con il pettorale che domina….


panca piana-1
La panca piana risulta essere per molti un osso duro da capire con tanti dettagli e due articolazioni che lottano per la dominanza del gesto: spalla e gomito. La panca è infatti un esercizio bi-articolare come due sono i muscoli agonisti principali: tricipite e petto. Se il tricipite però è l’unico estensore del braccio, per la spalla la faccenda si complica. In un sistema equilibrato è il pettorale l’agonista principale della spalla mentre il deltoide il sinergico. Non sempre però una persona che si approccia al body building o power lifting ha questo equilibrio di dominanze! Anzi, l’esperienza ci insegna che è particolarmente raro. Perfino alcuni atleti che si allenano da anni non l’hanno ancora trovato ed infatti hanno un massimale di panca piana modesto e costante da anni. La panca pesante, come avrete capito, si fa di petto. E’ sicuramente il pettorale ad avere i cavalli rispetto al tricipite o al deltoide. E’ l’articolazione della spalla, e non di certo il gomito, a spingere forte e fare la differenza tra un amatore ed un powerlifter. Quello che spinge oltre i 130 kg di massimale. Quello che il petto ce l’ha.  Queste dinamiche le conosciamo bene qui alla Gp Gym, abbiamo strumenti, propedeutici ed energia per spingervi oltre il vostro limite nel massimale e migliorare la vostra condizione di petto. Alla prossima…

Gp Gym: il tuo movimento a 360°

Comments are closed.